Regione Toscana: i bandi di prossima sospensione

Con DGR n.977 la Regione Toscana sospende a far data dal 12.09.2020 i seguenti bandi:
Creazione di impresa – microcredito (Azione 3.5.1 a1 e a2 POR FESR TOSCANA 2014-2020)
Fondo di microcredito per investimenti (Azione 311 a2 POR-FESR 2014/2020)
Fondo rotativo per investimenti (Azione 311 a1 POR-FESR 2014/2020)
Creazione di impresa – startup innovative (Azione 1.4.1 POR-FESR 2014/2020)
Le risorse residue saranno attribuite alla nuova Azione “Aiuti agli investimenti” oggetto di riprogrammazione in corso del POR 2014/2020

Regione Toscana: importanti novità per le imprese destinatarie di contributi

Con la Delibera di Giunta n. 511 del 14/04/2020 la Regione Toscana, a causa dell’emergenza COVID-19, introduce fondamentali novità per le imprese destinatarie di agevolazioni regionali, tra cui:

  • a causa dell’emergenza COVID-19, le imprese beneficiarie di agevolazioni regionali, possono richiedere una proroga straordinaria di tre mesi, oltre a quella eventualmente prevista dai singoli bandi, per la conclusione dei progetti agevolati;
  • in fase di rendicontazione, ove sia richiesta una perizia, è concessa la facoltà di presentarla in forma asseverata anziché giurata;
  • in caso di rinuncia ai finanziamenti concessi, in taluni casi non è dovuto  il rimborso forfettario delle spese di istruttoria;
  • anche le imprese destinatarie di provvedimenti di revoca delle agevolazioni regionali, qualora le cause di revoca si siano manifestate dal 23 febbraio 2020 ed entro il 31 luglio 2020, e nei limiti indicati, potranno presentare richiesta di agevolazioni regionali.

Importante: avviso per beneficiari di aiuti concessi dalla Regione Toscana

La Regione Toscana nell’ambito degli interventi urgenti legati all’emergenza COVID 19, ha adottato alcune misure a favore di beneficiari, pubblici e privati, dei contributi a valere sui fondi europei, statali e regionali. In particolare:

Delibera n.421 del 30/03/2020

  • Sospensione dei termini (non scaduti alla data del 23 febbraio 2020) per gli adempimenti a carico dei beneficiari nel periodo compreso tra il 23 febbraio ed il 15 aprile 2020, senza necessità di presentazione di specifica istanza.
  • procedure di liquidazione semplificate per i soggetti che hanno presentato o presenteranno domanda a titolo di anticipo o stato di avanzamento lavori (SAL) fino a 31 luglio 2020: previo invio della documentazione giustificativa prevista, saranno effettuate le verifiche in materia di regolarità contributiva e di antimafia rinviando a fasi successive ulteriori controlli documentali richiesti.

Delibera n.428 del 30/03/2020

  • Sospensione fino al 30/09/2020 delle rate dei finanziamenti agevolati in favore di imprese e professionisti toscani beneficiari di agevolazioni nella forma di prestito rimborsabile, anche nel caso in cui i beneficiari abbiano già beneficiato di due differimenti.  Il piano di rimborso delle rate oggetto di sospensione è dilazionato attraverso il differimento delle rate stesse.  La sospensione deve essere richiesta utilizzando il modulo allegato; possono beneficiare solo i soggetti in regola con i pagamenti scaduti prima del 23/02/2020.
  • Bando voucher garanzia: aumento dell’intensità di aiuto massima dall’1% al 2% dell’operazione finanziaria garantita nonché dell’importo massimo concedibile per impresa da 5.000 a 10.000 euro.
  • Applicazione alle garanzie concesse a valere sui fondi pubblici delle disposizioni di cui all’art. 56 del DL 18/2020 “Cura Italia”.

Convenzione ABI, Governo e parti sociali: anticipo cassa integrazione fino a 1.400 euro

ABI ha definito la convenzione nazionale che consente ai lavoratori sospesi dal lavoro a causa dell’emergenza COVID-19 di ricevere dalle banche un’anticipazione dei trattamenti ordinari di integrazione al reddito e di cassa integrazione in deroga previsti nel Decreto Legge “cura-Italia” rispetto al momento di pagamento dell’Inps.

#CuraItalia: sospese le rate per le imprese beneficiarie della Nuova Sabatini

Il Ministero dello Sviluppo economico ha disposto la sospensione sino al 30 settembre 2020 del pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 per i mutui e per gli altri finanziamenti rateali, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, per le imprese che beneficiano delle agevolazioni previste dalla Nuova Sabatini per l’acquisto dei beni strumentali. È stato così applicato quanto previsto dal decreto legge ”Cura Italia’, che ha introdotto misure a supporto delle imprese per fronteggiare l’impatto economico causato dall’emergenza Covid-19.

I contributi agevolativi alle imprese concessi dal Ministero ai soggetti beneficiari della Nuova Sabatini non subiranno variazioni e continueranno pertanto ad essere erogati.