Agevolazioni e contributi all’Internazionalizzazione: prorogato al 31/05/22 il bando Sace/Simest

E’ stata prorogata al 31 maggio 2022 la scadenza per la presentazione delle domande a valere sul bando Sace/Simest a favore dei processi di Internazionalizzazione e Transizione digitale ed ecologica delle PMI italiane grazie alle risorse dell’Unione Europea – NextGenerationEU – a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR).

Sono disponibili finanziamenti a tasso agevolato con una quota a fondo perduto fino al 25%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework e senza necessità di presentare garanzie.

Le imprese interessate possono presentare una sola delle tre seguenti misure:

1) Transizione digitale ed ecologica delle PMI a vocazione internazionale;

2) Partecipazione di PMI a mostre e fiere internazionali (anche in Italia) e missioni di sistema;

3) Sviluppo del commercio elettronico di PMI in Paesi esteri (e-commerce). 

 

>>> Per conoscere le modalità di registrazione e accesso al portale Simest dedicato, i requisiti e la documentazione necessaria a presentare la domanda e le varie FAQ, clicca qui

Per maggiori informazioni, contatta Promofirenze:

Michele trizza, 0552671626, michele.trizza@promofirenze.it

Pierpaolo Chelo, 0552671617, pierpaolo.chelo@promofirenze.it

 

Agevolazioni Regione Toscana: Bando Internazionalizzazione 2021, domande dal 17 novembre ore 12

La Regione Toscana, con il Bando Internazionalizzazione 2021 a valere sull’Azione 3.4.2 POR FESR 2014-2020, in apertura il 17 novembre dalle ore 12, intende agevolare la realizzazione di progetti di internazionalizzazione in Paesi Extra UE delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), concedendo sovvenzioni a fondo perduto con una dotazione finanziaria pari a € 3.056.073,59, oltre ad una disponibilità residua  pari a € 787.243,78 specificando che la dotazione è ulteriormente incrementabile, con eventuali ulteriori risorse.

I destinatari della misura sono le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), o i liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese, in forma singola o associata in RTI/ATS, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi, Società Consortili (costituiti o costituendi), localizzati in Toscana ed esercitanti un’attività identificata come primaria rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007:

  • Settore manifatturiero e servizi:
    • SEZ. B Estrazione di minerali da cave e miniere ad esclusione del gruppo 05.1, 05.2 e della classe 08.92
    • SEZ. C Attività manifatturiere, ad esclusione del gruppo 19.1
    • SEZ. D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
    • SEZ. E Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
    • SEZ F Costruzioni
    • SEZ. H Trasporto e magazzinaggio ad esclusione dei gruppi 49.1, 49.3, 50.1, 50.3, 51.1,51.2, 53.1, e 53.2
    • SEZ. J Servizi di informazione e comunicazione, ad esclusione della divisione 60 e dei gruppi61.9 e 63.9
    • SEZ. M Attività professionali, scientifiche e tecniche
    • SEZ N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente al codice 82.3
    • SEZ. R Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente al gruppo 90.03.02
    • SEZ. S Altre attività di servizi, limitatamente alla categoria 96.01.1
  • Settore turistico:
    • SEZ I Servizi di alloggio e ristorazione, limitatamente ai codici 55.1, 55.2, 55.3, 55.9
    • SEZ N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, limitatamente al codice 79
    • SEZ. R Attività artistiche, di intrattenimento e divertimento, limitatamente al gruppo 93.29.20

ed in possesso dei requisiti di ammissibilità disciplinati ai paragrafi 2.1 e 2.2 del presente Bando.

Le spese per l’acquisizione di servizi all’internazionalizzazione ammissibili all’aiuto sono riconducibili alle seguenti tipologie:

  • C.1 – Partecipazione a fiere e saloni internazionali
  • C.2 – Promozione di prodotti e servizi su mercati internazionali mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero
  • C.3 – Servizi promozionali
  • C.4 – Supporto specialistico all’internazionalizzazione
  • C.5 – Supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di aiuto. Solo relativamente alle attività ricomprese nella tipologia di servizio C.1 del Catalogo“ partecipazione a fiere e saloni“, sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 23 febbraio 2020.

I progetti di investimento devono concludersi entro 8 mesi dalla concessione, vale a dire, dalla data di approvazione e pubblicazione dell’atto approvazione della graduatoria finale/concessione di Sviluppo Toscana S.p.A. sul relativo sito, salvo eventuale proroga per un massimo di 3 mesi (In ogni caso, i progetti dovranno concludersi e le relative spese dovranno essere sostenute e rendicontate entro il 31 dicembre 2022, salvo proroghe stabilite dalla Giunta regionale). I progetti si considerano conclusi quando i servizi sono stati erogati ed i relativi costi fatturati e pagati.

Il costo totale del progetto presentato a valere sul presente Bando deve essere compreso tra i valori riportati nella seguente tabella.

Tipologia di Beneficiario

Investimento minimo attivabile

Investimento massimo attivabile

Micro Impresa

€ 10.000,00

€ 150.000,00

Piccola Impresa

€ 12.500,00

Media Impresa

€ 20.000,00

Consorzio/Soc. Consortile/”Rete-soggetto”

€ 35.000,00

€ 400.000,00

RTI/”Rete-Contratto”

Somma degli importi minimi previsti per la singola impresa partner (€ 30.000 se le imprese sono tre, di microdimensione, € 40.000 se le imprese sono quattro, ecc.)

Somma dei massimali previsti per la singola impresa. (450.000 se le imprese sono tre, 600.000 se le imprese sono 4, ecc.). In ogni caso, l’investimento massimo attivabile non può essere superiore a € 1.000.000.

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento, sono concessi nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, concessi fino ad una misura massima indicata al paragrafo 3.5 del Bando in relazione alla dimensione dell’impresa richiedente.

La presentazione delle domande di aiuto a valere sul presente Bando sarà possibile a partire dalle h. 12.00 del 17/11/2021 e fino alle h. 17.00 del 02/12/2021 in modalità esclusivamente on-line, previo accesso al sistema informatico https://accessosicuro.sviluppo.toscana.it/ tramite identità digitale (CNS/CIE/SPID) e si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana Spa, secondo le modalità descritte nelle “MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE” ALLEGATO 19.

>>> Collegati al link ufficiale del Bando cliccando qui

>>> Scarica le linee guida del Bando cliccando qui

>>> Scarica il disciplinare del Bando cliccando qui

>>> Scarica i criteri di selezione del Bando cliccando qui 

 

Per maggiori informazioni contatta Promofirenze:

Michele Trizza, T. 0552671626, E. michele.trizza@promofirenze.it

Pierpaolo Chelo, T. 0552671617, E. pierpaolo.chelo@promofirenze.it

 

Il tuo prodotto è adatto per i mercati esteri? Scoprilo partecipando ai Mentoring Stay Export

Nell’ambito del Progetto Stay Export, seconda annualità, finanziato da Unioncamere , la Camera di Commercio di Firenze, tramite PromoFirenze, avvia un insieme di azioni finalizzate ad aiutare le imprese esportatrici, attraverso la costruzione di percorsi di orientamento e assistenza articolati in:

  • informazioni aggiornate sulle opportunità e sui rischi rilevati nei paesi esteri a maggior interscambio commerciale con l’Italia;
  •  attività di affiancamento personalizzato a distanza (web-mentoring) offerto dalla rete delle Camere di commercio Italiane all’estero (https://www.assocamerestero.it/camere).

I MENTORING

I mentoring sono colloqui individuali svolti dall’azienda con personale specializzato delle Camere di Commercio Italiane all’estero (CCIE) o consulenti esterni della durata di 90 minuti ciascuno.

Il percorso include elementi strategici su: approccio culturale al paese di riferimento; livello di barriere d’ingresso; macro-tendenze del settore; aspetti operativi legati all’export; strategie commerciali; opportunità d’investimento/ricerca partner. Al termine del percorso la CCIE elaborerà un resoconto delle attività svolte e degli output emersi, da consegnare all’azienda.

Le aziende interessate dovranno registrarsi sul sito www.sostegnoexport.it e accedere alla sezione Stay Export. Al momento della candidatura, dovranno essere indicati i mercati di interesse, esprimendo 12 preferenze (ordinate per priorità) suddivise per area geografica:
● 6 mercati / aree geografiche per Europa
● 3 mercati / aree geografiche per Nord e Sud America
● 2 mercati / aree geografiche per Asia e Australia
● 1 mercati / aree geografiche per Medio Oriente e Africa

In seguito verrà poi comunicato il Paese con il quale verrà svolto il mentoring e fissata la data dell’appuntamento.

La partecipazione è gratuita per le aziende. Ogni mentoring effettivamente svolto sarà considerato come Aiuto di Stato, per un valore pari a 1.500,00 €.

Per info: exporthub@promofirenze.it

 

Scarica qui il bando dettagliato

Scarica qui la graduatoria delle aziende ammesse al progetto:

Determinazione PromoFirenze 5 del 8 novembre

Dertminazione PromoFirenze 6 del 12 novembre

 

Agevolazioni per l’internazionalizzazione: dal 9 marzo il voucher di Invitalia per i mercati esteri

Il 9 marzo prossimo si aprono le procedure per richiedere il voucher internazionalizzazione. Lo strumento è rivolto alle micro e piccole imprese (MPI)  che vogliono espandersi o consolidarsi sui mercati esteri.

Possono richiedere il contributo le MPI manifatturiere (codice Ateco C) con sede legale in Italia, anche costituite in forma di rete.

Il voucher finanzia le spese sostenute per usufruire di consulenze da parte di Temporary Export Manager (TEM) con competenze digitali, inseriti temporaneamente in azienda e iscritti nell’apposito elenco del Ministero degli Esteri.

Il contributo, concesso in regime “de minimis” è pari a:

  • 20.000 euro alle micro e piccole imprese a fronte di un contratto di consulenza di importo non inferiore a 30.000 euro (al netto dell’Iva)
  • 40.000 euro alle reti d’impresa a fronte di un contratto di consulenza di importo non inferiore a 60.000 euro (al netto dell’Iva)

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata di Invitalia cliccando qui

Per assistenza, contatta PromoFirenze:

– Michele Trizza, tel. 055 2671626, michele.trizza@promofirenze.it

– Pierpaolo Chelo, tel. 055 2671617, pierpaolo.chelo@promofirenze.it