Aiuti di Stato, le misure temporanee per far fronte all’emergenza COVID-19

La Commissione europea ha adottato un quadro temporaneo per consentire agli Stati membri di avvalersi pienamente della flessibilità prevista dalle norme sugli aiuti di Stato al fine di sostenere l’economia nel contesto dell’epidemia di COVID-19. Si tratta di una misura che consente agli Stati membri di garantire che le imprese di tutti i tipi dispongano di liquidità sufficiente e di preservare la continuità dell’attività economica durante e dopo l’epidemia di COVID-19.

Garanzia al 100% sui prestiti fino a 25 mila euro per piccole imprese e professionisti: disponibile la modulistica

Adesso disponibile il modulo da compilare per ottenere la garanzia al 100% sui prestiti personali fino a 25 mila euro da parte di piccole imprese e professionisti.  Il modulo deve essere inviato alla banca o al confidi a cui l’impresa o il professionista si rivolge per ottenere il prestito. Sarà compito della banca o del confidi presentare la domanda di ammissione al Fondo di garanzia.

Per informazioni sulla compilazione:

finanziamenti@promofirenze.it

Michele Trizza, 055 2671626

Duccio Negroni, 055 2671617

SACE lancia “Garanzia Italia”

Garanzia Italia è il nuovo strumento straordinario di SACE messo in campo per sostenere le imprese italiane colpite dall’emergenza Covid-19.

Grazie a 200 miliardi di euro di garanzie stanziati dal Decreto “Liquidità”, SACE aiuta le imprese nell’accesso al credito concedendo garanzie a condizioni agevolate, controgarantite dallo Stato, su finanziamenti concessi da istituti di credito.

DL n.23 del 08/04/2020 “Decreto Liquidità”

Approvato il Decreto Legge n.23 del giorno 8 aprile 2020 che introduce nuove misure urgenti in materia di accesso al credito e rinvio di adempimenti per le imprese, nonché di poteri speciali nei settori di rilevanza strategica e di giustizia. 

Di seguito le misure principali:

  • ulteriori garanzie da parte dello Stato per un totale circa di 200 miliardi di euro concesse attraverso la società SACE Simest, in favore di banche che effettuino finanziamenti alle imprese sotto qualsiasi forma.  La garanzia coprirà tra il 70% e il 90% dell’importo finanziato, a seconda delle dimensioni dell’impresa, ed è subordinata a una serie di condizioni tra le quali l’impossibilità di distribuzione dei dividendi per i successivi 12 mesi e la necessaria destinazione del finanziamento per sostenere attività produttive localizzate in Italia.
  • potenziamento del Fondo di Garanzia per le PMI, aumentandone sia la dotazione finanziaria sia la capacità di generare liquidità anche per le aziende (fino a 499 dipendenti) e più in generale a tutela di imprenditori, artigiani, autonomi e professionisti.  La garanzia coprirà dal 90% al 100% l’importo del finanziamento, e sarà rilasciata senza valutazione del merito creditizio.  Nessun costo di istruttoria e snellimento della procedura di assegnazione soprattutto per importi fino a € 25.000.
  • Rafforzamento dei poteri speciali nei settori di rilevanza strategica e degli obblighi di trasparenza in materia finanziaria, anticipando, con effetto immediato – e nelle more dell’attuazione del decreto attuativo – l’ampliamento dell’ambito di intervento oggettivo della disciplina c.d. “golden power“.
  • nuove misure fiscali e contabili, per il rinvio di adempimenti fiscali e tributari da parte di lavoratori e imprese. In particolare, si prevede la sospensione dei versamenti di Iva, ritenute e contributi per i mesi di aprile e maggio, in aggiunta a quelle già previste con il “Cura Italia”.

Incentivi alle imprese per la produzione di mascherine e dispositivi di protezione individuale

#CuraItalia Incentivi è la misura che sostiene la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale (DPI) per il contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

La misura è gestita da Invitalia e ha dotazione finanziaria a favore delle imprese di 50 milioni di euro.

A CHI SI RIVOLGE

Gli incentivi si rivolgono a tutte le imprese costituite in forma societaria (anche le società di persone) senza vincoli di dimensione. Sono escluse le ditte individuali e le partite IVA

COSA SI PUO’ FARE

Ampliare e/o riconvertire l’attività finalizzandola alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale.

La dimensione del progetto di investimento può variare da 200mila euro a 2 milioni di euro

LE AGEVOLAZIONI

Previsto un mutuo agevolato a tasso zero a copertura del 75% del programma di spesarimborsabile in 7 anni. Gli incentivi saranno erogati sull’investimento e il capitale circolante.

La massima agevolazione conseguibile (in termini di ESL) è 800mila euro

Sono agevolabili anche le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma dopo la pubblicazione del DL CURA ITALIA (17 marzo 2020).

PREMIALITA’

Il mutuo agevolato può trasformarsi in fondo perduto in funzione della velocità di intervento:

  • 100% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 15 giorni
  • 50% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 30 giorni
  • 25% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 60 giorni

VANTAGGI

Procedura light e adempimenti ridotti per i proponenti: richiesta una perizia tecnica asseverata

Previsto un anticipo del 60% della spesa senza garanzie al momento dell’accettazione del provvedimento di ammissione alle agevolazioni. Il saldo arriverà a conclusione degli investimenti

Iter di valutazione semplificato in 5 giorni

PRESENTA LA DOMANDA

La domanda può essere inviata esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia, a partire dalle ore 12 del 26 marzo 2020. E’ indispensabile disporre della firma digitale

Invitalia valuterà le domande in base all’ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento dei fondi.

Per maggiori informazioni ed assistenza:

finanziamenti@promofirenze.it

Michele Trizza, 055 2671626

Duccio Negroni, 055 2671617