Pubblicate tre nuove ordinanze che disciplinano il ritorno al lavoro in Toscana

Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale Toscana n° 50 del 3 Maggio 2020

Disciplina delle attività che da lunedì 4 maggio possono essere fatte in Toscana: tra queste conferma delle regole per la somministrazione da asporto su prenotazione (anche per le aziende agrituristiche), commercio di abbigliamento per bambini, e regole per la filiera della manutenzione delle imbarcazioni e della toelettatura degli animali.

Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale Toscana n° 48 del 3 Maggio 2020

Misure di contenimento per tutti gli ambienti di lavoro esclusi quelli sanitari e i cantieri, compresi gli uffici pubblici e privati, i liberi professionisti e i lavoratori autonomi. Sostituisce l’ordinanza n.38.

Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale Toscana n° 47 del 2 Maggio 2020

Varate le nuove disposizioni per il trasporto pubblico locale su gomma: a bordo almeno un metro di distanza , obbligo di indossare le mascherine, divieto di uscire dalla regione ed obbligo di utilizzo dei mezzi pubblici solo per comprovate esigenze.

Regione Toscana: via libera agli esercizi di somministrazione per la vendita del cibo da asporto

Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale Toscana n° 41 del 22 Aprile 2020

Dal 24 aprile è consentita, nel rispetto delle prescrizioni di cui all’ordinanza n. 38/2020, la vendita di cibo da asporto da parte degli esercizi di  somministrazione di alimenti e da parte delle attività artigiane, previa ordinazione on-line o telefonica.

Confermata la possibilità di vendite di semi, piante, fiori ornamentali e piante in vaso negli esercizi commerciali specializzati (cfr. ordinanza n°30), di calzature per bambini (al pari dell’abbigliamento); consentito agli impianti di distribuzione di carburante funzionanti con la presenza del gestore di determinare liberamente l’orario del servizio.