Mancata comunicazione al Registro imprese della PEC dell’impresa: assegnazione d’ufficio e contestuale sanzione

Le imprese individuali e le società devono avere di un indirizzo di posta elettronica certificata valido, univoco e funzionante e comunicarlo al Registro delle imprese.
Tutte le imprese già iscritte, che non abbiano ancora comunicato il proprio domicilio digitale, o il cui domicilio digitale sia stato cancellato d’ufficio perché non valido o non funzionante, dovranno provvedere alla regolarizzazione tramite apposita comunicazione al Registro delle imprese.
In assenza di regolarizzazione, l’impresa incorrerà in una sanzione amministrativa, con conseguente assegnazione d’ufficio di un domicilio digitale da parte della Camera di Commercio attivo solo in ricezione.