Bando Innovazione B

Tipo Documento: 

  • Decreto Dirigente Regionale

Data documento: 

Martedì, 28 Marzo 2017

Date Validità: 

da Domenica, 1 Gennaio 2017 a Domenica, 31 Dicembre 2017

Fonte: 

  • B.U.R.T.

Anno fonte: 

2016

Numero Fonte: 

46

Descrizione Bando: 

Sostegno a progetti innovativi strategici o sperimentali

Bando rivolto a micro e Pmi, in forma aggregata o associata, del manifatturiero, turismo, commercio e terziario, per l'acquisizione di servizi innovativi indicati nel Catalogo regionale dei servizi avanzati e qualificati.

Il bando  è teso a favorire l'attività di innovazione delle imprese, promuovere, attraverso la concessione di sovvenzioni erogate nella forma di voucher, investimenti strategici e sperimentali.

 

Destinatari

  • Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), in forma aggregata o associata in ATS, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi;
  • Esercenti un’attività economica rientrante in uno dei Codici ATECO ISTAT 2007 individuati nella DGR n.643 del 28/07/2014 e dalla stessa distinti nelle sezione di raggruppamento del Manifatturiero (che comprende industria, artigianato, cooperazione e altri settori) e del Turismo, commercio ed attività terziarie.

Beneficiari: 

  • MPMI

Settore: 

  • Tutti ad esclusione del settore agricolo

Investimenti: 

  • Innovazione, Servizi Innovativi

Ubicazioni: 

  • Toscana

Localizzazione: 

Tutto il territorio regionale

Agevolazioni Previste: 

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di sovvenzioni ed erogati nella forma di voucher.

L'intensità dell'aiuto viene calcolata sull'investimento ammesso, tenendo conto della dimensione d'impresa ed è pari al 60% per la media, 70% per la piccola ed 80% per la microimpresa.

Una maggiorazione dell'intensità d'aiuto del 10% è prevista per le imprese localizzate nel territorio interessato dal progetto regionale di Parco Agricolo della Piana di cui alla delibera del Consiglio regionale n. 61/2014 e successive modifiche e integrazioni.

Iniziative Ammissibili: 

Il progetto d'investimento innovativo deve prevedere una o più delle seguenti attività:

  • studi di fattibilità
  • attività di innovazione in particolare mediante

a) acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione
b) acquisizione di servizi di sostegno all'innovazione
c) acquisizione di personale altamente qualificato

Tali attività sono meglio dettagliate e sistematizzate nel "Catalogo regionale dei servizi avanzati e qualificati". 

Spese Ammissibili: 

I progetti devono prevedere:

  • l'attivazione di una combinazione di tipologie di servizi contenuti nel "Catalogo dei servizi avanzati" da ricondurre agli interventi indicati nella tabella:

tipologia di interventi

tipologie di servizi da combinare

1.Attitività innovative di ACCOMPAGNAMENTO E CONSOLIDAMENTO

A.1, A.2, B1.3, B2.2, B2.3 e B2.7

2. Percorsi ADVANCED MANUFACTURING

A.1, A.2, B1.3, B2.2, B2.3 e B2.7

3. Attività per l'INNOVAZIONE COMMERCIALE ED IL PRESIDIO STRATEGICO DEI MERCATI

B3.1 e B3.2 B2.1-2.2-2.3-2.

  • una spesa totale ammissibile superiore a 40mila euro ed una spesa massima ammissibile per ciascuna impresa partecipante non superiore a 100mila euro

Gli interventi per l'innovazione commerciale ed il presidio strategico dei mercati delle imprese del settore turismo e commercio devono essere coerenti con gli indirizzi della Piattaforma Turismo della Regione Toscana (DGR 667/2012). 

Procedura: 

Le domande di aiuto dovranno essere redatte e presentate esclusivamente on-line accedendo al Sistema Informatico di Sviluppo Toscana S.p.A., fino ad esaurimento delle risorse .

Le graduatorie sono periodiche con cadenza  semestrale: 31 marzo e 30 settembre di ogni anno.