Aiuti agli investimenti delle imprese commerciali e turistiche

Tipo Documento: 

  • Decreto Dirigente Regionale

Data documento: 

Mercoledì, 4 Febbraio 2015

Date Validità: 

da Lunedì, 23 Febbraio 2015 a Venerdì, 24 Aprile 2015

Fonte: 

  • B.U.R.T.

Anno fonte: 

2015

Numero Fonte: 

5

Descrizione Bando: 

Il bando agevola la realizzazione di progetti di investimento per il consolidamento dello sviluppo qualificato delle imprese del commercio e del turismo, attraverso agevolazioni agli investimenti rivolti al miglioramento, ammodernamento e adeguamento delle strutture, in attuazione del PRSE 2012/2015 e del PAR FAS 2007/2013 che prevedono “Aiuti agli investimenti delle imprese commerciali” e “Aiuti alle imprese operanti nel settore del turismo”.

Beneficiari: 

  • Imprese

Settore: 

  • Commercio, Turismo

Investimenti: 

  • Ammodernamento, Ampliamento, Nuovo impianto, Ristrutturazione

Ubicazioni: 

  • Toscana

Localizzazione: 

Tutto il territorio della regione Toscana.

Agevolazioni Previste: 

Gli aiuti sono concessi nella forma di finanziamento a tasso zero (concesso ai sensi del Regolamento de minimis):

  • fino al 75% dell’investimento ammissibile, nel limite massimo di € 80.000,00 di finanziamento rimborsabile, per le imprese commerciali,
  • fino al 40% dell’investimento ammissibile, nel limite massimo di € 200.000,00 di finanziamento rimborsabile, per le imprese turistiche.

La durata del piano di rientro è prevista in 7 anni, a rate semestrali posticipate costanti con due semestralità di pre-ammortamento aggiuntive al rientro stabilito.

Iniziative Ammissibili: 

Progetti di investimento presentati da micro, piccole e medie imprese (MPMI), anche di nuova costituzione, in forma singola o aggregata (RTI, Reti), regolarmente iscritte al registro delle imprese, operanti nel turismo o nel commercio così come di seguito precisato:

  • imprese che esercitano le attività commerciali di cui alla L.R. 28/2005;
  • imprese che esercitano le attività ricettive previste dal Titolo II della L.R. n. 42/2000 e ss. mm. ii. o un’attività relativa a strutture complementari al turismo individuate nella deliberazione della Giunta Regionale n. 349 del 2/4/2001.

Spese Ammissibili: 

  1. gli investimenti per l’ampliamento e la ristrutturazione di immobili funzionali all’attività di impresa.

Sono ammissibili esclusivamente: le opere murarie e assimilate, la realizzazione di impiantistica aziendale, oltre all’acquisto e la costruzione di nuovi fabbricati nella misura massima del 50% del totale dell’investimento complessivo ammissibile e all’acquisto del suolo aziendale nella misura massima del 10% del totale dell’investimento;

  1. gli investimenti per l’installazione, la riqualificazione e il potenziamento dei sistemi e degli apparati di sicurezza degli esercizi turistici e commerciali, sia interventi interni e/o esterni, comunque finalizzati a riqualificare e/o potenziare i sistemi e gli apparati di sicurezza dell’esercizio e di accessibilità alle persone disabili.

Sono ammissibili esclusivamente: le opere murarie e assimilate, acquisto di apparati e sistemi di sicurezza e accessibilità.

  1. gli investimenti per miglioramento, ammodernamento e adeguamento strutture adibite all’attività commerciale e turistica.

Sono ammissibili esclusivamente: l’acquisto di macchinari, arredi, attrezzature (compresi gli automezzi destinati esclusivamente all’attività svolta); l’acquisto di hardware e software anche finalizzato a progetti che realizzano attività di e-commerce;

  1. le spese di progettazione e direzione lavori in misura non superiore al 10% dell’investimento complessivo ammissibile.

È ammissibile l'acquisto di materiale usato.

Contenuto: 

Sono ammissibili all’agevolazione progetti di investimento con le seguenti soglie minime:

  • per le imprese commerciali: investimento ammissibile uguale o superiore ad euro 20.000,00 e finanziamento concedibile non inferiore ad Euro 15.000,00;
  • per le imprese turistiche: investimento ammissibile uguale o superiore ad euro 70.000,00 e finanziamento concedibile non inferiore a euro 28.000,00.

Sono ammissibili spese sostenute a partire dalla data del 01/10/2014.

Procedura: 

La domanda deve essere presentata esclusivamente online tramite il portale Toscanamuove (www.toscanamuove.it).